Ti trovi qui: Home » Archivio in Evidenza

SUGGERIMENTO DI LETTURA - "Punto di svolta. Ecologia, tecnologia e diritto privato" di Ugo Mattei e Alessandra Quarta, Aboca, 2018

Il Prof. Mattei realizza una critica radicale al diritto moderno e teorizza il concetto di “beni comuni” come riconquista di spazi pubblici democratici e come base della democrazia partecipativa autentica, fondata sulla qualità dei rapporti e delle relazioni e non sulla quantità dell’accumulo. Dalla lotta per l’acqua, l’università e la scuola pubblica a quella per l’informazione critica e contro la privatizzazione della rete Internet: i beni comuni non sono una merce declinabile in chiave di avere, ma una pratica politica e culturale che appartiene all’orizzonte dell’esistere insieme. Se il paradigma meccanicistico ha forgiato una scienza per uno sfruttamento e il domino della natura, esportato anche nel diritto per rendere “naturale” l’appropriazione delle risorse e la privatizzazione dei beni comuni, il diritto stesso, con le sue regole vincolanti ma anche abilitanti, può essere trasformato in uno strumento ecologico, cioè di difesa del pianeta e dei suoi abitanti dalle invasioni della mercificazione finanziarizzata.

Possiamo quindi utilizzare il diritto privato per difendere la natura e i beni comuni e porli al riparo di fronte alle impetuose trasformazioni tecnologiche dell'era in cui viviamo. In questo saggio, Ugo Mattei, giurista di fama internazionale, e Alessandra Quarta esplorano queste e molte altre questioni ad esse correlate, proponendo una discussione concisa ma esauriente degli istituti fondamentali del diritto privato in una prospettiva ecologica. 

 

Ugo Mattei, Alessandra Quarta

Punto di svolta.
Ecologia, tecnologia e diritto privato. Dal capitale ai beni comuni

Aboca Edizioni, 2018

[Collocazione in Biblioteca: S.7437 ]

Scheda del libro

È possibile che il diritto privato possa assumere un significato ecologico? Possiamo difendere la natura e i beni comuni tramite la proprietà privata e lo strumento del contratto? Disponiamo davvero di regole di responsabilità sufficienti a garantire e proteggere il diritto alla salute delle generazioni future? Il nostro ambiente, i nostri territori sono davvero al riparo di fronte alle impetuose trasformazioni tecnologiche dell’era in cui viviamo?

In questo saggio, Ugo Mattei, giurista di fama internazionale, e Alessandra Quarta esplorano con grande competenza queste e molte altre questioni ad esse correlate, proponendo una discussione concisa ma esauriente degli istituti fondamentali del diritto privato in una prospettiva ecologica. Punto di svoltaaffronta i grandi temi della proprietà e del contratto, della persona giuridica e della sovranità, fino al nodo primario della responsabilità; un libro essenziale per chi voglia dotarsi di strumenti efficaci per difendere il nostro futuro. <continua>

 

Da YouTube
 

Ugo Mattei: "Quale diritto per la condivisione dei diritti comuni"
 

Ugo Mattei: perché non ti fanno più togliere la batteria dallo smartphone (e molto altro)
 

 

Giovedì 28 giugno presso la Fondazione Marco Biagi - Modena, nell'ambito del

Dottorato in lavoro, sviluppo e innovazione,

il prof. Ugo Mattei
dell'Università di Torino e Università della California,

ha tenuto il seminario dal titolo: 

Beni comuni, Internet, Ecologia 

Programma

ore 14.00-14.45 Beni comuni: un'elaborazione teorica

ore 14.45-15.30 Internet delle cose, controllo dell'infosfera e Master Switch

ore 15.45-16.30 Ecologia, diritto e antropocene

[Ultimo aggiornamento: 29/11/2018 23:38:57]