Ti trovi qui: Home » Archivio notizie

Al cinema Astra il film "Nuovomondo" e la presentazione del libro di Flavia Cristaldi

Chiusura del primo ciclo della Rassegna cinematografica Cinema e Lavoro, dedicato al tema migrazioni e lavoro. La rassegna è stata promossa e organizzata dalla Fondazione “Marco Biagi” dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia in collaborazione con il Cinema Astra.

 

Martedì 1° dicembre 2015 alle ore 21.00 presso il Cinema Astra (*)
Proiezione del film


Nuovomondo

di Emanuele Crialese (Italia, 2006)

Sinossi - Sicilia, inizi del XX secolo. Salvatore Mancuso vuole imbarcarsi per condurre in America la sua famiglia, composta dai suoi due figli e dalla madre. Per far ciò ha fatto persino un voto alla Madonna, e quando riceve dal cielo quella che lui interpreta come una risposta favorevole (una cartolina propagandistica), si decide: vende tutto ciò che ha e parte. Durante il viaggio conosce Lucy, una bella ed elegantissima giovane donna. Lucy, in realtà, è in cerca di un compagno: essendo donna deve necessariamente sposarsi per poter vivere e restare in America. A Ellis Island, dove si conclude il viaggio, si decideranno i destini dei protagonisti in un modo del tutto inaspettato.

(*) La proiezione si terrà presso il Cinema Astra (via Rismondo 21, Modena) ed avrà inizio alle ore 21.00
Prezzo di ingresso: 5 euro - Universitari e StudentCard: 2 euro

La proiezione del film sarà preceduta dalla presentazione,
in collaborazione con la Biblioteca di Economia Sebastiano Brusco,
del libro

"
Nel solco degli emigranti. I vitigni italiani alla conquista del mondo ",
L'autrice
Flavia Cristaldi
(Università La Sapienza, Roma)
ne discute con
Alberto Rinaldi e Marina Murat
(Università degli studi di Modena)

 


"Nel solco degli emigranti. I vitigni italiani alla conquista del mondo"
A cura di   Flavia Cristaldi  Delfina Licata e
(Bruno Mondadori, 2015)

[Il libro è disponibile in Biblioteca: collocazione  L.3684    ]

Un viaggio intorno al mondo alla ricerca dei vitigni italiani coltivati dai migranti in ogni angolo del Pianeta. Questo quanto il lettore troverà nelle pagine di un volume che ripercorre la storia di singoli migranti o di nuclei familiari che, dalla fine dell'Ottocento, hanno lasciato l'Italia fuggendo da sconvolgimenti politici, crisi economiche, alluvioni, siccità e miseria. Lavorando con molto sacrificio anche terre non adatte, il più delle volte, ad accogliere le viti, sono riusciti a trovare un futuro migliore. La loro dedizione li ha premiati perché presto hanno dato vita sia a paesaggi nuovi che a vini nati da vitigni italiani portati in terra straniera per non dimenticare i sapori e le tradizioni di casa. Ventisei autori, coordinati da Flavia Cristaldi e Delfina Licata, hanno tracciato un percorso di "degustazione" di storie, immagini, racconti, narrazioni di ieri e di oggi raccolte in diciannove Paesi. Un viaggio che non si conclude in queste pagine, ma che proietta il lettore nel futuro, stimolandone la curiosità alla ricerca di tutte le ulteriori interconnessioni tra mobilità, tradizione, fede, storia, cultura, economia e politica che possono nascere lungo questo percorso. L'auspicio è che, dopo aver letto questo libro, un buon bicchiere di vino possa avere un sapore diverso, capace di richiamare alla memoria la storia di un Paese e dei suoi milioni di emigranti che, con duro lavoro, sacrificio e tenacia, hanno conquistato davvero il mondo. <continua>

 

A seguire, lancio della serata di premiazione dell’edizione 2015 di Short on Work - concorso internazionale per documentari brevi sul lavoro a cura di Fondazione Marco Biagi.

 

[Ultimo aggiornamento: 02/12/2015 22:20:28]